Corso di Laurea in Fisioterapia
Info: segmed@unipr.it      0521 033700 (Segreteria) - 0521033151(Coord. Fisiot.)
 Corsi di insegnamento: ADE - Esercizio Terapeutico Conoscitivo Logout
 

ADE - Esercizio Terapeutico Conoscitivo

 

Anno accademico 2013/2014

Docente Prof.ssa Federica Mosetti
Anno 2░ anno
Tipologia A.D.E.
Crediti/Valenza 1
SSD MED/48 - scienze infermieristiche e tecniche neuro-psic. e riab.
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Facoltativa
Valutazione Quiz
 

Obiettivi formativi del corso

+ conoscere i principi e le modalità di base dell'Esercizio Terapeutico Conoscitivo

+ produrre negli allievi la motivazione di “indispensabilità” della costruzione scientifica, ragionata e personalizzata del programma riabilitativo

+ sviluppare le capacita’ di:

-          osservare un paziente con stroke sia in modo finalizzato alle competenze sensitivo-motorie sia nella globalità e correlazione delle manifestazioni

-          individuare le priorità e gerarchie di intervento

-          costruire in modo scientifico, ragionato e personalizzato sia l’iter riabilitativo per obiettivi longitudinalmente che la seduta riabilitativa verticalmente

-          creare i presupposti culturali all’approccio tecnico-professionale pratico con il paziente con stroke

Il corso e’ strutturato su un continuo parallelismo tra teoria scientifica, osservazione pratica ragionata, e metodologia di intervento, affinché ogni allievo possa far propri i concetti attraverso l’analisi critica guidata. Prevede lezioni frontali, simulazioni e prove con pazienti.

 

Programma

La scientificita’ nell’agire riabilitativo

La rappresentazione sensitivo-motoria all’interno della corteccia (breve sunto storico e attuale visione)

La compartimentazione neuromuscolare funzionale:

          - i compartimenti neuromuscolari

          - la compartimentazione sensoriale e centrale

          - ipotesi funzionali e concetto di task group

La plasticita’ dei tessuti di sostegno

Meccanismi lesionali corticali e recupero funzionale nello stroke

Meccanismi patogenetici

Le teorie del recupero

Atto comportamentale (schema di Anochin):

          - sintesi afferente

          - presa di decisione

          - ipotesi percettiva - apparato di previsione

          - programma efferente d’azione

          - oggetto

          - afferentazione di ritorno

          - chiusura del feed back – verifica – apprendimento

          - riflesso di orientamento

Lo specifico patologico nello stroke:

il “profilo” del paziente:

     - specifico patologico motorio

     - specifico patologico sensitivo

     - specifico patologico neuropsicologico

     - specifico patologico relazionale

La pianificazione dell’intervento riabilitativo:

-          osservazione: diretta – guidata da protocolli – mediata da altri esperti

-          gli elementi predittivi

-          modificazioni finali attese

-          modificazioni intermedie: unita’ di lavoro

-          esercizi: contenuti – modalita’ – obiettivi

-          verifica periodica dei risultati

differenze fondamentali metodologiche tra metodiche sincroniche e diacroniche (sunto).

 

 

Testi consigliati e bibliografia

- P.K. Anochin; “Biologia e Neurofisiologia del riflesso condizionato”; Mosca 1968 – trad. italiana Bulzoni editore 1975: 256-312

- P.K. Anokin; “La teoria del sistema funzionale e l’approccio sistemico in biologia e medicina”; Rassegna Sovietica,4, 1973: 42-55. Traduzione di I.Coletti in “Attivita’, linguaggio e conoscenza – le radici dell’approccio sistemico nello studio del sistema nervoso centrale”; Idelson-Gnocchi 1999: 229-241

- C. Perfetti; “La rieducazione motoria dell’emiplegico”; Libreria Scientifica Ghedini 1979: 1-50

- M.A. Veronese; “Lettura epistemologica del problema riabilitativo”; da “Neuropsicologia clinica – Esercizio Terapeutico”; Idelson-Gnocchi 1992: 35-39

- M. Matelli; “Le aree corticali”; da “Neuropsicologia clinica – Esercizio Terapeutico”; Idelson-Gnocchi 1992: 63-71

- G. Denes; “Disturbi della localizzazione e consapevolezza corporea”; da “Neuropsicologia clinica – Esercizio Terapeutico”; Idelson-Gnocchi 1992: 101-114

G.M. Tortolone; “Corporeita’ e movimento”; Idelson-Gnocchi 1992: 91-125

- S. Briganti, V. Noccioli; “La rieducazione del cammino nell’emiplegico”; da “La logica dell’esercizio”; Idelson-Gnocchi 1992: 223-231

- E. De Giovannini; “Il trattamento riabilitativo nelle lesioni traumatiche dell’arto inferiore”; Monduzzi Editore 1993: 7-342

- G. Grotto; “Dalla contrazione muscolare all’Esercizio Terapeutico”; Idelson-Gnocchi 1994: 1-134

- A. Pieroni; “Dall’Osservazione all’Esercizio”; Idelson-Gnocchi 1995: 1-77

- P. Reggiani; L’immagine motoria come strumento per l’esercizio terapeutico”; Biblioteca A.R. Lurija1999: 7-81

- M. Frescarelli; “Neurofisiopatologia in Riabilitazione”; Edizioni Minerva Medica 2003: 1-10, 81-85, 99-107

- J. Krakauer, C. Ghez; “Il movimento volontario”; 744-769

- S. Gusella; “Il caso clinico riabilitativo”; Aracne editrice 2005: 9-91

 

Registrazione Green Attiva
 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 04/04/2014 11:54
HOMEDuplica il recordPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS