Corso di Laurea in Fisioterapia
Info: segmed@unipr.it      0521 033700 (Segreteria) - 0521033151(Coord. Fisiot.)
 Storico dei corsi di insegnamento: Seminari di Scienze Umane - 2012/2013 Logout
 

Seminari di Scienze Umane

 

Anno accademico 2012/2013

Docente Marilena Grignaffini
Anno 1° anno
Tipologia Affine o integrativo
Crediti/Valenza 2
Storico Altri anniV
 

Programma

SEMINARI DI SCIENZE UMANE
Idoneità
I anno, II semestre, 2 CFU
Coordinatore Prof. Ermanno Mazza
 
Pedagogia Generale e Sociale (SSD M-PED/01) 1 Credito
Prof. Ermanno Mazza
 
Introduzione
Perché la pedagogia nel Corso per fisioterapisti (aspettative)
Equivoci sullo studio dell’educazione (mappa dei concetti posseduti)
La pedagogia e i suoi problemi (oggetto di studio)
Pedagogia come ambito interdisciplinare e rapporti necessari con altre discipline.
Discipline conoscitive e discipline pratiche. Analogie e differenze con altre discipline
 
Primo blocco tematico
Educazione e relazione educativa  (compresenza, processualità, finalizzazione)
a) Identità e struttura relazionale dell’esistenza. Dalla fiducia fondamentale alla   generatività (Erikson); Asimmetria e responsabilità
Attenzione ai bisogni dell’educando e qualità delle proposte educative.
b) La relazione educativa, la formazione e i vari ambienti (famiglia, scuola,
extrascuola, lavoro)
c) Attenzione ai bisogni (analisi dei bisogni e qualità delle proposte di aiuto)
Finalizzazione (contenuti e obiettivi)
Esercitazione –  caso
 
Secondo blocco tematico
La comunicazione come strumento, obiettivo e sfida della relazione
a.Varie teorie: ruoli, contesti, sistemi
b.Cliente/paziente (Rogers)
c. La comunicazione empatica
d.La pragmatica della comunicazione (Watzlawick e coll.). Il concetto di sistema, gruppi naturali con storia come sistemi di comunicazione e loro dinamica)
e.Gli assiomi della comunicazione
f. Funzioni della comunicazione educativa (capire, far capire, spiegare, dialogare, sostenere, incoraggiare)
g.La Teoria di Miller, Galanter e Pribram sulla corrispondenza di piani motori e piani verbali e sua utilità in campo educativo e terapeutico
 
Sociologia Generale (SSD SPS/07) 1 Credito
Assistente Sociale Marilena Grignaffini
 
Deontologia dell’Assistente Sociale;
 
Invalidità civile, legge 30 marzo 1971 n. 118, ed invalidità riconosciuta dall’INAIL: con particolare attenzione alle prestazioni economiche ed alle richieste di protesi e presidi ortopedici.
 
Obiettivi e modalità di accesso ai servizi disabili dei Comuni con riferimento ai Servizi per l’integrazione scolastica, lavorativa, tempo libero; Servizi rivolti all’assistenza alla persona; assistenza economica.
 
Cenni sulle leggi:
1) legge 9/1/1989 n.13: “Disposizioni per favorire il superamento el’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”;
2) legge  5 febbraio ’92 n.104: “Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”;
3) legge 12 marzo 1999, n.68: “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”.
 
Presentazione di un documento su “Riunioni di gruppo e gruppi di formazione in ospedale” volti a favorire un trattamento riabilitativo intensivo ed il rientro a domicilio. Con questo si è voluto focalizzare l’attenzione sul team medico, fisiatrico, sociale per la condivisione di un progetto riabilitativo, sul miglioramento della comunicazione tra i diversi operatori, sul coinvolgimento in modo  attivo del paziente e dei famigliari sia durante la degenza riabilitativa e sia nella fase di reinserimento a domicilio.

 

Materiale didattico

Vai a Moodle

Visita i forum

Ultimo aggiornamento: 31/01/2013 14:19
HOMEPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS